L’origine dell’O-Waza e Ko-Waza

Stralcio Intervista al M° Taiji Kase (2001)

Domanda:

Maestro può raccontarci del Maestro Yoshitaka Funakoshi e del perché è così importante la sua influenza nell’evoluzione del Karate Shotokan

Maestro Kase:

kaseQuando cominciai la pratica i nostri Senior ci dissero che il pioniere del Karate era Sensei Gichin Funakoshi ma che l’evoluzione, anzi la rivoluzione e lo sviluppo erano stati apportati da suo figlio Yoshitaka. Il suo Karate era più rapido, più forte e più dinamico. Egli ricercava l’efficacia. Voleva capire se le tecniche fossero efficienti contro gli attacchi. Bisogna capire che la grande svolta del Karate di Sensei Yoshitaka rispetto a quello di Sensei Gichin Funakoshi è stata possibile grazie all’introduzione del concetto di tecniche di O-Waza (tecniche di lunga distanza), portate in potenza e massima velocità.

kase_kamCiononostante, Gichin Funakoshi disse addirittura che il Seite (quando un braccio difende e l’altro contrattacca) è importante ma non quanto l’Hente (difesa e contrattacco con lo stesso braccio) – Hente è direttamente collegato alla pratica di Ko-Waza. Proprio per questo è importante capire il concetto di O-Waza e la sua storia. Non ci dilungheremo eccessivamente su questo punto, ciò che in realtà conta è l’avere la padronanza sulle tecniche di O-Waza allo scopo di essere efficaci con quelle di Ko-Waza (tecniche di corta distanza). 

Diciamo che la tecnica di uno Tsuki (pugno) dalla distanza di 1 m impieghi un tempo che chiameremo “X”. Bene, quel che Yoshitaka faceva era aumentare poco a poco la distanza, arrivando anche a 2 o 3 m, cercando di portare la tecnica nello stesso lasso di tempo. Questo la rendeva molto più efficace e qui troviamo l’importanza della posizione di Fudo-Dachi. Durante la guerra gli antichi Samurai davano grande importanza ai movimenti di Ko-Waza trovandosi nella necessità di un’azione immediata, dato che a quella distanza le loro vite erano continuamente in pericolo. Più tardi, in tempo di pace, lo spazio per le tecniche veniva aumentato ed erano così le O-Waza ad essere considerate come metodo di allenamento.

kase-2Nel Kendo, per esempio, le tecniche di lunga distanza venivano usate come esercizio per rafforzare e valorizzare il corpo. Un buon utilizzo di questo sistema di allenamento aiuta a preparare i muscoli per poter poi praticare Ko-Waza efficacemente. La posizione di lavoro preferita da Gichin Funakoshi era il Kiba-Dachi(posizione del cavaliere). Yoshitaka osservò tutto ciò e dopo alcuni esperimenti creò la posizione di Fudo-Dachi, con il suo stile più esplosivo e con le tecniche di lunga distanza. La ragione della nascita di questa nuova posizione è che queste tecniche portate da una posizione frontale perdevano molta della loro efficacia. Lo stesso accadde con altri movimenti.

Dal Fudo-Dachi cambiamo direzione nel massimo della velocità e della stabilità, cosa che non accade con altre posizioni. Un chiaro esempio della profondità, della distanza e della mira nell’avanzamento di una tecnica di Tsuki (pugno) è la sequenza: Fumi-Komi – Soe-Ashi – Gedan Tsuki – Soto Uke del Kata Enpi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *